Cosa sono le macchine utensili per asportazione di truciolo?

Makinate | Asportazione Truciolo

Le macchine utensili sono macchine professionali dedicate alla lavorazione di materiali metallici e non metallici tramite asportazione di truciolo. Le moderne macchine utensili sono dotate di elevata potenza e robustezza, cio’ permette l’impiego di alte velocità di taglio, in compatibilità con le caratteristiche dei materiali di cui sono fatti gli utensili. 

Le macchine utensili per asportazione di truciolo possono essere classificate e ricondotte a due categorie a seconda che il loro moto principale sia di taglio o di avanzamento.

Abbiamo cosi’ macchine a movimento rettilineo: piallatrici, limatrici, rettificatrici, stozzatrici, alcune dentatrici e brocciatrici; e macchine a movimento rotatorio con asportazione di truciolo mediante utensili non rotanti come i torni e macchine che utilizzano utensili rotanti come le alesatrici, i trapani , le fresatrici e le segatrici a disco.

Gli utensili

L’asportazione di truciolo per mezzo delle macchine utensili avviene mediante strumenti chiamati utensili. Questi possono essere a tagliente singolo o a tagliente multiplo.

Gli utensili di più comuni sono:

  • punta elicoidale per il trapano,
  • utensile monotagliente per il tornio,
  • fresa per la fresatrice,
  • mola per la rettificatrice,
  • utensile per limare per la limatrice,
  • utensile per piallare per la piallatrice.

Durante il loro utilizzo, gli utensili subiscono svariate sollecitazioni, che risultano anche essere di grande intensità: per auesto motivo vengono costruiti con materiale di elevata durezza e resistenza alle elevate temperature nonchè dotati di grande resistenza meccanica. I materiali maggiormente utilizzati nella realizzazione del tagliente degli utensili sono gli acciai super rapidi, i carburi metallici sinterizzati e la ceramica rinforzata. Le prestazioni dell’utensile variano considerevolmente a seconda del materiale con il quale è stato prodotto.

I movimenti

Per tutte le lavorazioni mediante l’utilizzo di macchine utensili, l’utensile e il pezzo compiono dei movimenti che assicurino l’asportazione del truciolo secondo spessori e superfici differenti. Questi moti sono classificati in moti principali e moti secondari.

Moti principali

I moti principali si dividono in: moto di taglio, moto di avanzamento e moto di lavoro.

  • Moto di taglio: l’utensile effettua una singola asportazione di truciolo. Questo moto ha l’obiettivo di assicurare la giusta velocità relativa fra pezzo e utensile, può essere tanto rotatorio quanto rettilineo.
  • Moto di avanzamento: assieme al moto di taglio garantisce la formazione dei trucioli e ne assicura l’asportazione in maniera ripetuta e costante. Il moto di avanzamento può essere continuo o intermittente.
  • Moto di lavoro: é il risultato della composizione simultanea del moto di taglio e di avanzamento.

Moti secondari

I moti secondari sono moti di registrazione e di alimentazione.

  • Moto di registrazione: definisce la posizione dell’utensile rispetto al pezzo posto in lavorazione prima che inizi il lavoro o alla ripresa di questo dopo una passata.
  • Moto di alimentazione: regola la posizione del pezzo o dell’utensile definendo la profondità con cui l’utensile penetrerà nel pezzo anche detto profondità di passata o profondità di taglio.

Velocità di taglio

Con velocità di taglio si inteinde la velocità relativa tra l’utensile e il pezzo nel punto in cui avviene l’asportazione di truciolo. Questa è una componente di fondamentale importanza fondamentale nelle lavorazioni mediante l’utilizzo di macchine utensili. Una corretta selezione della velocità di taglio, garantisce sia la buona esecuzione del lavoro riducendone i tempi sia, molto importante, evita il deterioramento dell’utensile in tempi brevi. La scelta della velocità di taglio deve essere effettuata in base alle seguenti componenti: 

  • tipo di materiale da lavorare;
  • tipo di materiale cui l’’utensile è realissato;
  • segmento del truciolo che si desidera asportare;
  • presenza di liquido lubrificante;
  • diametro del pezzo da lavorare;
  • tipo di lavorazione.

L’unità di misura che identifica la velocità di taglio è espressa in metri al minuto (m/min).

Se interessati all’acquisto di una macchina utensile usata non esitate a consultare il nostro catalogo online su Makinate.it. Se invece desiderate vendere la vostra macchina utensile usata contattateci oppure pubblicate gratuitamente l’annuncio sul nostro sito.

Pubblica ora il tuo macchinario

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.