In cosa consiste la lavorazione della lamiera?

Makinate | Lavorazione lamiera

Bentornati in un nuovo articolo della sezione “Come Funziona“. Oggi vi parliamo di una lavorazione tra le più interessanti: la lavorazione della lamiera.

La lamiera è una lastra derivata dalla laminazione di bramme, prodotti semilavorati siderurgici ottenuti dalla colata di metallo liquido. La lamiera, per raggiungere gli stabilimenti di lavorazione, viene confezionata in coil (rotoli) di vario spessore e varia larghezza, al fine anche di agevolarne il trasporto.

Una volta raggiunto lo stabilimento di lavorazione, il coil viene dapprima spianato in modo tale da annullare la curvatura e viene poi tagliato in fogli di dimensioni rispondenti alle esigenze delle lavorazioni da effettuare.

Ma quali sono le lavorazioni attraverso le quali dal foglio di lamiera arriviamo all’oggetto finito. In maniera sintetica queste lavorazioni si possono riassumere in:

  • sagomatura,
  • formatura,
  • assemblaggio.

Oggi prenderemo in considerazione le operazioni di sagomatura e di formatura.

In maniera semplice e sintetica definiamo le operazioni di sagomatura come tutte quelle operazioni attraverso le quali al foglio di lamiera viene conferito il contorno voluto, mentre le operazioni di formatura sono quelle che trasformano il pezzo sagomato in un oggetto tridimensionale. Entrambe le operazioni avvengono attraverso una serie di lavorazioni che chiameremo taglio, stampaggio e piegatura.

Taglio

Il taglio è sicuramente la prima operazione della fase di sagomatura della lamiera. La tecnica più comune per il taglio della lamiera è la cesoiatura. A essa si sono però affiancate tecniche più recenti: ossitaglio e taglio al plasma, taglio laser e taglio a getto d’acqua. Negli articoli futuri andremo ad analizzare una ad’ una tutte le macchine che caratterizzano tali tecniche così come analizzeremo le macchine che intervengono nelle lavorazioni di stampaggio e piegatura.

Stampaggio

Lo stampaggio è costituito dall’insieme di tutte le operazioni effettuate per creare sagomature e formature per realizzare le forme desiderate imprimendo al foglio di lamiera deformazioni permanenti.

Lo stampaggio avviene solitamente subito dopo aver effettuato le operazioni di taglio e comprende due fasi di lavorazioni:

  • tranciatura e punzonatura (sagomatura);
  • curvatura e imbutitura (formatura).

Le operazioni di stampaggio avvengono mediante l’aiuto di macchinari chiamati presse e attrezzature chiamate stampi. Questi hanno il compito di trasferire lo sforzo di tranciatura o di deformazione sulla lamiera da lavorare.

La tranciatura consente di sagomare il perimetro del foglio di lamiera da lavorare, mentre la punzonatura consente di forare ed intagliare. Entrambe le operazioni utilizzano presse di tipo diverso a seconda delle necessità oppure si utilizzano punzonatrici automatiche multitesta a cnc, in grado di assicurare grandi produttività ed un’elevatissima flessibilità.

Attraverso le operazioni di curvatura e imbutitura viene eseguita la formatura del particolare. Tali operazioni sono realizzate con stampi composti da punzoni e matrici.

La calandratura rappresenta un’operazione di deformazione che consente di conferire una determinata curvatura alla lamiera. Tipica per la realizzazione di cisterne e tubi di medio-grande diametro. La calandratura è effettuata con macchinari chiamati calandre (calandre a 3 rulli o calandre a 4 rulli).

Piegatura

La piegatura è anche essa una lavorazione di deformazione plastica (in fase di formatura) che viene sempre dopo la sagomatura. Tale operazione è sempre effettuata con macchine conosciute come presse piegatrici. Consiste nel realizzare pieghe rettilinee e parallele su pezzi di dimensioni anche medio-grandi.


Vi invitiamo a scoprire i nostri macchinari per la deformazione della lamiera usati attualmente disponibili. 

Se avete un macchinario per la lavorazione e deformazione della lamiera che volete vendere, contattateci oppure pubblicate gratuitamente l’annuncio sul nostro catalogo.

Pubblica gratis il tuo macchinario

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *