Excellence Factory di DMG MORI: la rivoluzione digitale della produzione

Excellence Factory DMG MORI

Si respira aria di rivoluzione, in casa DMG MORI. Il colosso tedesco giapponese delle macchine utensili, tra i maggiori produttori al mondo di torni, fresatrici a controllo numerico e altri macchinari industriali, fa un ulteriore passo in avanti nell’integrazione delle tecnologie dell’industria 4.0 all’interno della propria catena produttiva. Nel sito produttivo di DECKEL MAHO Pfronten nasce la nuova Excellence Factory di DMG MORI, uno spazio produttivo di 4 mila metri quadrati che consentirà di aumentare notevolmente la capacità produttiva.

“Gli investimenti nelle innovazioni sono l’unica via per uscire dalla crisi. Pertanto, stiamo anche automatizzando e digitalizzando la nostra catena del valore interna”, afferma Christian Thönes, Chairman of the Executive Board di DMG MORI AKTIENGESELLSCHAFT.

La Excellence Factory di DMG MORI: la strada maestra per uscire dalla crisi

Nella nuova “fabbrica d’eccellenza”, il produttore tedesco giapponese ha avviato la produzione dei centri di lavoro monoBLOCK a 5 assi, che avverrà senza interruzioni 24 ore su 24, 7 giorni su 7. L’intero processo produttivo, infatti, è completamente robotizzato e in grado di avanzare senza che sia necessario l’intervento dell’uomo.

Il cuore pulsante del nuovo centro produttivo d’eccellenza della DMG MORI è infatti rappresentato dal sistema di trasporto AVG (acronimo di Automated Guided Vehicle, “Veicoli a guida autonoma” in italiano), dei robot in grado di spostarsi autonomamente all’interno della fabbrica e di trasportare i pezzi del macchinario monoblocco. Gli AGV si spostano di 45 millimetri al minuto, seguendo un percorso preciso “stampato” a terra: a guidarli sono degli scanner ottici di ultima generazione, capaci di individuare il percorso e di portare a termine il ciclo produttivo in maniera completamente autonoma.

DMG MORI

“Oggi la nostra nuova Excellence Factory di Pfronten mostra come sarà la fabbrica del futuro e quali saranno i vantaggi del ciclo produttivo nei prossimi anni – ha affermato Michael Horn, membro del Board di DMG MORI AKTIENGESELLSCHAFT. Il nuovo sistema di trasporto AGV è perfettamente integrato nella catena di valore digitale del nostro ciclo produttivo. Se comparato con un sistema “a rotaie”, l’AGV è di gran lunga più flessibile e versatile e consente di ottimizzare al meglio la produzione”.

Flessibilità e produttività dell’Excellence Factory di DMG MORI

L’incrementata flessibilità ha consentito a DMG MORI anche di migliorare notevolmente la propria produttività. Il tempo di ogni ciclo è stato ridotto a sole due ore e mezza e, grazie ai robot semoventi dell’AGV, è possibile completare l’assemblamento di un centro di lavoro in soli sette giorni. Dati alla mano, si tratta di una riduzione dei tempi di produzione del 30% rispetto al vecchio modello produttivo, con il numero di “pezzi completati” che passa da 700 a 1000 ogni anno.

“Il nostro obiettivo – ha affermato Reinhard Musch, Managing Director di DECKEL MAHO Pfronten – era quello di incrementare l’efficienza spaziale della nostra produzione, così da essere in grado di completare il ciclo di produzione dei centri di lavoro monoBLOCK a 5 assi in un modo che fosse maggiormente flessibili, produttivo e che ci aiutasse a ridurre al minimo gli sprechi”.

All’interno di questo panorama, gli operai specializzati del produttore tedesco giapponese hanno avuto un ruolo primario. Sono stati coinvolti nella progettazione della Excellence Factory sin dalle primissime fasi, creando così un ambiente lavorativo che non fosse solo a misura di robot, ma anche e soprattutto a misura di operai.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.