L’andamento della produzione delle macchine utensili in Europa

Makinate | Produzione macchine utensili

Nella giornata di martedì 19 settembre, a Bruxelles sono stati resi pubblici i dati sulla produzione europea di macchine utensili.

Secondo Cecimo, associazione che rappresenta 1300 imprese del settore in Europa, il tasso di crescita del 2017 è aumentato del 4 %.  Emerge anche dai dati raccolti da questa associazione che i più grandi produttori di macchine utensili sono la Germania, l’Italia e la Svizzera. Paesi che hanno aumentato gli investimenti in macchinari in quanto hanno saputo sfruttare, e lo stanno ancora facendo, gli incentivi fiscali atti a dirigere l’industria verso il digitale

Il caso italiano

In Italia, il governo ha deciso di varare il Piano nazionale industria 4.0 2017-2020. Questo piano mette a disposizione una serie di incentivi fiscali tra cui l’iper ammortamento, una maggiorazione del 250% del costo di acquisizione di i beni il cui funzionamento è controllato da sistemi computerizzati come ad esempio macchine utensili per asportazione, macchine utensili operanti con elettroerosione, processi elettrochimici, macchine utensili per la deformazione plastica dei metalli e altri materiali. (si veda Allegato A della Legge di Stabilità).

Il caso francese

In Francia, è stata creata l’Alliance Industrie du Futur che riunisce i rappresentanti di industria e digital technology, con l’obiettivo di fare della Francia un paese leader nel rinnovo delle imprese. Questa alliance ha il compito di dare un supporto specifico alle imprese fine di rinnovare i loro modelli organizzativi e di business ed entrare a pieno regime in un mondo industriale digitalizzato.

Il caso tedesco

In Germania, è stato creato un network, Plattform Industrie 4.0 per sostenere la digitalizzazione e lo spostamento verso l’Industria 4.0. su questa piattaforma vi è una collaborazione molto stretta tra politica, industria e scienza, sindacati e organizzazioni. L’obiettivo è quello di supportare le aziende tedesche nell’ammodernamento e nella digitalizzazione dei sistemi di produzione ma non solo. Anche dei macchinari in sé. Ed è anche per questo che la Germania è al primo posto, leader nella produzione delle macchine utensili.

Makinate | industria 4.0

L’Europa

Ritornando alla questione della produzione delle macchine utensili. L’Europa, nonostante un lieve calo della produzione registrato nel 2016, da 68,9 miliardi a 64,2 miliardi (-7,9%), quest’anno ha saputo riassestare il volume di produzione crescendo di 2,4 miliardi di euro con una previsione di aumento per il biennio 2018 – 2019.

Inoltre, un quarto delle macchine utensili prodotte dalle imprese europee sono esportate verso altri stati, non solo europei. Infatti i principali importatori di macchine utensili europee sono la Cina e gli Stati Uniti.

Il consumo cinese ad esempio ha visto un aumento del 3,6%. Sono aumentate anche quelle americane, nonostante per il 2018 siano previste delle barriere commerciali protezionistiche.


Se avete interesse a saperne di più sulla produzione delle macchine utensili della Cina o degli Stati Uniti, scrivetecelo nei commenti!

Intanto se siete interessati a conoscere la produzione giapponese, vi consigliamo di leggere questo articolo dedicato all’’economia giapponese in relazione alla produzione di macchine utensili.

Per maggiori informazioni su Makinate o sul nostro catalogo di macchine utensili usate, vi invitiamo a visitare il nostro sito Makinate.it , e dare direttamente un’occhiata alle nostre macchine cliccando il pulsante qui sotto

Catalogo macchine utensili

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.